top of page

Tiroide e Quinto Chakra



La tiroide è una ghiandola endocrina a forma di farfalla o piccolo scudo situata nella parte anteriore del collo, davanti alla trachea. E’ formata da due lobi, lobo destro e lobo sinistro.


Nonostante le sue ridotte dimensioni, la tiroide svolge funzioni fondamentali per la nostra salute:

1. la regolazione della temperatura corporea

2. il mantenimento del peso corporeo

3. l’equilibrio degli ormoni

4. umore e emozioni, regola il tono dell’umore

5. la funzionalità intestinale nel metabolismo del calcio

6. regola la forza muscolare

7. regola la fertilità


Fin dalle prime settimane di vita, la tiroide regola l'accrescimento corporeo, il metabolismo, lo sviluppo neuropsichico, la funzione cardiovascolare, la formazione e la crescita delle ossa.


Come funziona la tiroide?

La funzione della ghiandola tiroidea è prendere lo iodio, presente in molti alimenti, e convertirlo in ormoni tiroidei: tiroxina (T4) e triiodotironina (T3). Le cellule tiroidee sono le uniche cellule del corpo in grado di assorbire lo iodio. Queste cellule combinano iodio e tirosina amminoacido per fare T3 e T4. T3 e T4 vengono quindi rilasciati nel flusso sanguigno e trasportati in tutto il corpo dove controllano il metabolismo (conversione di ossigeno e calorie in energia).

Ogni cellula del corpo dipende dagli ormoni tiroidei per la regolazione del loro metabolismo. La ghiandola tiroidea normale produce circa l'80% di T4 e circa il 20% di T3.

Quando il livello di ormoni tiroidei (T3 e T4) scende troppo basso, la ghiandola pituitaria o ipofisi produce ormone stimolante tiroideo (TSH) che stimola la ghiandola tiroidea a produrre più ormoni. Sotto l'influenza di TSH, la tiroide produrrà e secernerà T3 e T4 aumentando così i loro livelli ematici.

Quasi il 90% della produzione avviene sotto forma di T4 (la versione inattiva) che viene poi trasformata in T3 dal fegato. L’ipofisi è a sua volta controllata dall’ipotalamo.

Se tutto funziona a dovere ci saranno a disposizione i giusti livelli di T3 e T4.


In caso di tiroidite di Hashimoto o ipotiroidismo, questo delicato equilibrio si inceppa e viene prodotto poco T4 oppure la sua quantità è adeguata ma non viene convertito in T3. Altra casistica è legata al non corretto funzionamento dell’ipotalamo, scarsa produzione di TSH non consente di regolare a dovere T4 e T3.

Il morbo di Hashimoto è una malattia autoimmune.


Nel caso del Morbo di Basedow, sempre autoimmune, abbiamo il caso opposto ovvero ipertiroidismo, la tiroide produce in eccesso di ormoni T3 e soprattutto T4.


Come mai sono così frequenti i disturbi alla tiroide?

Molti studi clinici hanno dimostrato che la dieta scorretta che induce uno stato infiammatorio cronico del corpo possono aver fatto da substrato favorevole allo sviluppo delle patologie tiroidee, soprattutto autoimmuni.

Vi è certamente una correlazione con il glutine, i ricercatori hanno scoperto che gli autoanticorpi organo-specifici scompaiono dopo circa 3 -6 mesi di una dieta priva di glutine. Quindi in parole semplici, il consumo di glutine determinerebbe un’interferenza cronica a livello cellulare che pone sotto STRESS la nostra tiroide provocandone un mal funzionamento.

La ghiandola tiroidea, afferma Freeman, a causa dello sviluppo embrionale che condivide con il tratto gastrointestinale, è soggetta a noduli e linfomi proprio come avviene in caso di intolleranza al glutine a livello intestinale. Il glutine causa lo stress metabolico della tiroide


Molte persone sono inconsapevoli della propria intolleranza al glutine, intolleranza spesso non diagnosticata nonostante provochi molto spesso anche infiammazioni alle articolazioni, problematiche della pelle, patologie del tratto respiratorio e del cervello e questo anche senza che vi siano necessariamente sintomi intestinali. La formazione di noduli tiroidei è un’altra delle manifestazioni frequenti, sono una proliferazione di tessuto ghiandolare o cisti piene di liquido. In medicina Tradizionale Cinese è flegma. Ovvero siamo in presenza di un eccesso di umidità calore che a lungo andare rende solido il muco.


Lo stato infiammatorio del corpo è una chiave di lettura utile sia per risolvere che prevenire patologie tiroidee.


Dal punto di vista psicosomatico

La tiroide è posizionata proprio nel Quinto Chakra Vishuddha, conosciuto come chakra della gola. Governa tutti gli organi in questa zona perciò anche la Tiroide. E’ connesso all’ascolto ed alla comunicazione, il suo colore è l’azzurro. Quando è in equilibrio la capacità creativa della persona può esprimersi liberamente. Ma la Tiroide inoltre può essere letta come una sorta di scudo, di capacità difensive che la persona può non aver acquisito dal padre. Vi è infatti una correlazione stretta tra salute della tiroide e figura del padre intesa anche come capacità di integrare il modello maschile.


Attraverso uno stile di vita corretto e personalizzato, le meditazioni, le tecniche respiratorie, la dieta ed i rimedi vibrazionali possiamo aiutare questa preziosa ghiandola del sistema endocrino a funzionare meglio. Noi siamo il corpo, ogni disquilibrio nel corpo ci parla di noi.

879 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page