top of page

L’importanza del benessere mitocondriale



Nuove ricerche scientifiche hanno evidenziato che i mitocondri non sono semplicemente le centrali energetiche delle cellule ma svolgono moltissime altre funzioni centrali per la nostra salute.

I mitocondri derivano da batteri ancestrali che si sono insediati all’interno delle cellule ed hanno imparato non solo a convivere con esse ma ad essere parte integrante e fondamentale per le cellule che compongono tutti gli organismi viventi.


Questa evoluzione ha determinato benefici sia per i batteri che per le cellule stesse, vediamo quali sono i principali vantaggi:


1. Il mitocondrio ha trasferito parte dei suoi geni all’interno del nucleo della cellula sfruttando così la capacità della cellula di proteggere, replicare, trascrivere e riparare il suo DNA.

2. Il vantaggio per la cellula è stato quello di poter assumere un parziale controllo sul mitocondrio con la possibilità di richiedere energia in qualsiasi momento; richiesta alla quale il mitocondrio non si può sottrarre.

3. Il mitocondrio ha permesso alla cellula di organizzarsi in strutture pluricellulari differenziate permettendo la comunicazione tra cellule diverse e tra la cellula e l’ambiente esterno. Ovvero traduce in linguaggio chimico comprensibile alla cellula i messaggi provenienti dall’ambiente. Questo significa che inviando informazioni direttamente ai mitocondri questi sono in grado di tradurli in linguaggio chimico che poi la cellula utilizza per attivare i giusti processi di trasformazione e guarigione.


Molte ricerche scientifiche pubblicate negli ultimi anni hanno portato alla luce il ruolo fondamentale dei mitocondri per la salute dell’essere umano. Sono infatti coinvolti sia nei processi di invecchiamento cellulare sia nelle patologie degenerative come Parkinson, Alzheimer, Sindromi Metaboliche, Tumori, nell’Infiammazione, nella risposta antivirale e nel rapporto col microbiota.


Lo stress è il grande nemico dei mitocondri perché porta ad una produzione aberrate di radicali liberi che alimentano uno stato infiammatorio di base che se non controllato può portare ad invecchiamento precoce o patologie degenerative. I mitocondri sono organelli molto fragili proprio perché esposti ai ROS (stress ossidativo) che li possono rovinare ma hanno una grande capacità di rigenerarsi. Purtroppo, diversi fattori limitano questa capacità rigenerativa dei mitocondri come appunto lo stress, la dieta e la scarsa attività fisica portando le cellule ad invecchiare precocemente.


La dieta acquisisce quindi un ruolo ancora più importante: una dieta povera di carboidrati, ricca di grassi e con un apporto proteico adeguato e fibre (vengono digerite dal microbiota che le trasforma in acidi grassi a catena corta eccellenti fonti di energia pulita) giova molto alla salute. I grassi sani usati a crudo sono un carburante molto efficace.


Lo stile di vita ed il movimento sono fondamentali per la salute dei mitocondri: è quindi importantissimo fare una regolare e moderata attività fisica fondamentale per smaltire l’energia in eccesso prodotta dai mitocondri a seguito dello stress e a promuovere la rigenerazione mitocondriale.


Gli alimenti mitocondriali sono uno strumento importantissimo che abbiamo a disposizione per ripristinare la salute mitocondriale e riportare il corpo in uno stato di equilibrio psicofisico stimolando l’autoguarigione.

Sono un operatore autorizzato MitoLife (Home Page (mito-life.it) azienda che produce alimenti di supporto per la salute mitocondriale.


La mia passione da sempre è quella di comprendere come mai ci ammaliamo e quali sono le cause psicosomatiche che determinano squilibri a livello fisico. La fisica quantistica e l’epigenetica hanno dato il via a molte sperimentazioni finalizzate alla comprensione dei meccanismi biologici ed elettromagnetici che governano la salute dell’individuo, sdoganando finalmente il concetto che siamo fatti di energia! Altra importante consapevolezza riguarda l’influenza che l’ambiente ha sul DNA e sulle attitudini genetiche. Portare all’interno delle cellule un’informazione e sostanze nutritive che risanano disfunzioni mitocondriali (anche loro hanno un limite nella sopportazione!) è la nuova frontiera della medicina integrata. Un metodo davvero innovativo che permette di lavorare sulle pulsioni vitali che passano attraverso i meridiani energetici del corpo ed i punti agopuntura che rappresentano delle vere e proprie stazioni elettromagnetiche che convogliano le informazioni a tutte le parti del corpo e sono incentrate nel cervello. La differenza consiste nel portare l’informazione lì dove serve e non in modo diffuso e dispersivo.


Per maggiori informazioni contattami

276 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page