top of page

Dolori articolari e artrosi



L’artrosi è una malattia reumatica degenerativa ad andamento cronico e progressivo legato all’invecchiamento delle articolazioni e caratterizzato da lesioni della cartilagine articolare.


Nell’artrosi l’usura progressiva della cartilagine determina un conflitto tra le superfici ossee denudate, che, sfregando tra di loro, si danneggiano a vicenda. Il processo degenerativo artrosi interessa non solo la cartilagine ma l’intera articolazione: membrana sinoviale, osso subcondrale, menischi, capsula articolare, legamenti.


I fattori che si associano in modo significativo al rischio di sviluppare artrosi sono, oltre all’età, il sesso, il sovrappeso, malattie endocrine ed i fattori genetici e metabolici.


Dal punto di vista della medicina cinese, l’artrosi fa parte delle sindromi ostruttive dolorose Bi (ristagno di umidità interna) che possono essere calde (infiammazione) o fredde ma sempre c’è una stasi di Qi, energia vitale che non scorre in modo adeguato nel corpo. Nel nostro organismo scorre costantemente un’energia vitale che in Medicina Cinese viene chiamata appunto Qi e che determina il nostro stato di benessere.


Nel nostro organismo le funzioni vitali sono sostenute ed efficienti grazie al Qi che consente ai fluidi corporei come il sangue di circolare in ogni parte del corpo. E’ grazie allo scorrere del Qi nel corpo che la digestione, la respirazione, la funzionalità cardiaca, il movimento articolare etc. possono svolgersi correttamente. Se il Qi incontra degli impedimenti si ferma in alcune zone creando appunto la stasi e danneggiando nel tempo le funzionalità di organi ed apparati. In particolare, il dolore è legato ad un accumulo di liquidi e sangue.


Nel nostro corpo abbiamo ben 68 articolazioni, ognuna di esse può essere immaginata come un giunto tra due ossa che ci consente flessibilità e movimento.


Il primo ed importante sintomo è il dolore e non va mai sottovalutato per poter intervenire tempestivamente ripristinando la capacità del corpo di autoguarigione.

Nel caso delle articolazioni, l’eccesso di Umidità interna si concentra in alcune zone causando una stasi che impedisce la corretta irrorazione di energia e sangue che generano il dolore. Ma anche gonfiore a volte.


A livello più profondo, anche un deficit di Qi della Milza e di Sangue possono determinare artrosi, perché se la milza non svolge correttamente il suo compito facilita l’accumulo di umidità favorendo l’entrata dei patogeni esterni come il freddo ed il vento. Un’ ultimo aspetto che va considerato è il corretto funzionamento energetico di fegato e vescica biliare che dominano articolazioni muscoli e tendini.


La correlazione tra dolori articolari e salute psico-emozionale è sostenuta sia dalla medicina occidentale che cinese. Pensiamo ad esempio ad uno stato di stress prolungato…. porta spesso ad irrigidimento delle articolazioni e affaticamento muscolare. Ma la medicina cinese ci offre una spiegazione molto interessante legata alle emozioni correlate ai singoli organi e visceri:

  1. La tensione muscolare cronica può essere connessa ad uno squilibrio energetico del Fegato, organo connesso alla rabbia

  2. La Vescica biliare, viscere connesso al Fegato e associato alle articolazioni è l’espressione del coraggio di vivere (audacia, azione, cambiamento). La Vescica Biliare ci aiuta a mettere in atto tutti quei cambiamenti che sentiamo necessari per modificare le situazioni in cui ci sentiamo invischiati, senza vie d’uscita. E’ connessa alla frustrazione non a caso.

Tutte le azioni come camminare, correre, arrampicarsi, fare sport sono connesse all’energia della loggia Legno composta appunto da Fegato e Colecisti.


Dal punto di vista psicosomatico l’artrosi si sviluppa quando un individuo si sminuisce rispetto alle scelte fatte nella vita, se il coraggio di cambiare risiede nel fegato e si attua tramite la vescica biliare comprendiamo bene la correlazione tra psiche-corpo-spirito. Sminuirsi porta a rimuginio mentale (Milza) in quanto mi è mancato il coraggio (Fegato) e quindi continuo a pensare a quegli eventi…questo manda in deficit la Milza favorendo umidità interna.

Alla luce di tutto ciò appare evidente quanto sia importante comprendere le cause che ci portano a soffrire di un determinato disequilibrio, cause che risiedono nella nostra capacità di elaborare gli eventi, di onorare la vita che ci è stata donata. Il nostro stile di vita e l’alimentazione che abbiamo scelto sono strettamente legati alla psiche.


Trattamenti

Dopo i 50 anni con l’arrivo della menopausa o dell’andropausa spesso si presentano piccoli o grandi sintomi articolari, un rimedio molto efficace è lo stretching dinamico in quanto lavorando su tutte le articolazioni permette al corpo di drenare le tossine che si sono accumulate nelle macro e micro articolazioni corporee.


La Fitoterapia ci consente di scegliere la pianta più adatta alla persona nel suo complesso, le piante non contengono solo principi attivi ma sono portatrici di un messaggio sottile che facilita la nostra evoluzione.


Il massaggio Ayurvedico ci consente di lubrificare e nutrire ossa e cartilagini in quanto l’olio tiepido usato durante il trattamento in 280 secondi penetra fino all’osso.


La riflessologia della mano ci offre una alternativa valida per lavorare sulle articolazioni doloranti andando a massaggiare le zone riflesse delle singole articolazioni nella mano. Durante il massaggio, inoltre riequilibriamo i meridiani delle 5 logge della Medicina Cinese e possiamo, attraverso l’utilizzo del palpeur, disperdere o tonificare i punti di agopuntura utili nelle sindromi dolorose Bi.


Se soffri di dolori articolari contattami 😊

50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page